Sicurezza

Installazione di telecamere per la video sorveglianza in cooperazione con i cittadini. Per esempio utilizzare la rete delle botteghe per offrire contributi economici sotto forma di sconti fiscali ai negozianti che installano telecamere puntate all’ingresso delle loro attività. I filmati di sorveglianza potrebbero essere conservati dai server interni per un numero stabilito di ore o giorni e in caso di richiesta dalle autorità di P.S. messi a disposizione.

Apertura di sportelli per la sicurezza nei quartieri che hanno il particolare bisogno. Ancora una volta potremmo intensificare il rapporto tra le istituzioni e le associazioni di volontariato e protezione civile presenti sul territorio. Questo argomento va sicuramente trattato con tutti i potenziali attori e tiene conto degli straordinari risultati già raggiunti in altri settori in favore del cittadino e della sua sicurezza.

Avvocatura civica per la sicurezza. L’idea è quella di istituire un servizio pubblico dedicato ai cittadini che subiscono reati di particolare interesse. L’ufficio potrebbe affiancarsi alle vittime con lo scopo di perseguire determinati crimini anche in sede civile al fine di ottenere indennizzi in favore delle vittime.

Sicurezza e vigilanza privata. Vanno approfonditi i rapporti con gli istituti di vigilanza al fine di verificare l’opportunità di coinvolgerli nella tutela del bene pubblico cittadino e indirettamente del cittadino. Non dimentichiamo che le Guardie Giurate vengono già usate nei tribunali, negli aereoporti, nelle stazioni ferroviarie, ecc… Si tratta di trovare un sistema di collaborazione che possa essere efficace e utile all’intera comunità cittadina anche fuori da questi ambiti.

clicca qui
Commenta e condividi